Castello di Miramare_ph Massimo Crivellari

Marc’Antonio e CleopatraJohann Adolf Hasse

Serenata barocca di Johann Adolf Hasse
Quando la serenata di Johann Adolf Hasse fu rappresentata in una tenuta di campagna vicino a Napoli nel 1725, il pubblico d’élite non batté ciglio che il ruolo di Cleopatra fosse impersonato dal soprano ventenne castrato Carlo Broschi, in arte Farinelli, e quello di Marc’Antonio dal contralto Vittoria Tesi. Entrambi i cantanti sarebbero presto diventati delle superstar. Assaporando la loro abilità vocale, Hasse appena italianizzato, ha creato una colonna sonora il cui fascino melodico e la sua abile caratterizzazione – oltre al suo ultimo tributo adulatorio agli Asburgo al potere – ne fecero un successo immediato.

 

Premessa
Correva l’anno 1725 e Napoli era musicalmente in uno stato di mutamento: la città aveva bisogno di una nuova celebrità, qualcuno che potesse sostituire Handel come nuovo idolo dall’esterno. La scelta fu un tedesco, Johann Adolf Hasse, la sua carriera necessitava di un’importante inaugurazione, un’opera che dimostrasse la sua competenza e allo stesso tempo piacesse al pubblico. Marc Antonio e Cleopatra si adattano perfettamente all’occasione. L’allestimento non era costoso, quindi il banchiere napoletano che commissionava l’opera non fu rovinato finanziariamente, ma Hasse riuscì a convincere i cantanti di punta dell’epoca ad interpretarla.
L’azione si svolge dopo la battaglia di Azio dove furono umiliati da Ottaviano, poi Cesare Augusto. L’attenzione è quindi sulle loro sconcertanti reazioni a questo stato di cose, una sorta di esplorazione emotiva di “cosa facciamo adesso?” Cleopatra reagisce prima con rabbia poi con rassegnazione e infine con accettazione.

 

Ticket € 12
In case of bad weather: recovery 6 July

FOTO: Castello di Miramare, ph Massimo Crivellari
  • Team

    • Gabriele Ribis Regista

  • Cast

    • Alberto Gaspardo Maestro al cembalo

    • Cristina Mosca Solista

    • Luan Goes Solista

  • More

    • Orchestra da camera Schlesinger, Kragujevac

Our partners: