Esperienza

Esperienza

Quest’anno il Piccolo Festival celebra la sua tredicesima edizione, attirando sempre più l’attenzione degli amanti dell’opera di tutta l’area Alpe-Adria e anche oltre. La varietà paesaggistica e la bellezza dei luoghi storici trasformati in luoghi eccezionali offrono un’esperienza unica. Produzioni su misura con artisti giovani e di talento in grado di soddisfare anche i più esigenti esperti d’opera. La diversità di castelli e paesaggi riecheggia nella qualità della proposta gastronomica, preparata da alcuni dei più prestigiosi chef della regione al fine di creare una miscela unica di suoni, sapori e sensazioni.

ARRIVO

Ecco tutte le informazioni per rendere unica la tua esperienza al Piccolo Opera Festival del Friuli Venezia Giulia

Ulteriori informazioni sul Friuli Venezia Giulia puoi trovarle su Turismo FVG

Il Collio è situato al confine orientale della Regione Friuli Venezia Giulia ed è raggiungibile:

ALLOGGIO

Il Friuli Venezia Giulia è una piccola regione ed in poco più di un'ora in auto è possibile andare dalle Alpi alle spiagge del Mare Adriatico. Ogni zona ha una sua precisa caratteristica per cui si può decidere di soggiornare fra le Verdi colline del Collio, in una delle città principali come la mitteleuropea Trieste, oppure in una località balneare come Grado con la sua variegata offerta di soggiorno.

GASTRONOMIA

Il programma del Piccolo Festival del Friuli Venezia Giulia offre anche l’opportunità di incontrare la variegata e genuina tradizione gastronomica della Regione, la qualità dei suoi vini bianchi famosi in tutto il mondo con otto zone DOC (di prima qualità)! Un mix di sapori e profumi, frutto di un mix etnico e culturale di tre grandi tradizioni culinarie: la mitteleuropea, la veneziana e la slava.

VISITE GUIDATE

Prima del concerto è possibile effettuare una visita guidata di tutti i castelli con il proprietario, con una delle guide dell’Associazione Guide Turistiche del Friuli Venezia Giulia fondata nel 1955 e tra le più antiche d’Italia, oppure per i concerti de "La Verde Musica" con un curatore dell'ERPAC (Ente Regionale per il Patrimonio Culturale) che porterà gli spettatori alla scoperta di parchi e giardini storici nell'intermezzo del concerto.

PROLUSIONI

Per tutti gli eventi del Festival è prevista una prolusione allo spettacolo in un luogo dedicato. Un musicologo ed un esperto di balletto presenteranno la storia, la trama, il programma insieme a dettagli tecnici e curiosità sulla produzione. In alcuni casi ci si può aspettare che partecipino gli stessi artisti. Nelle ultime edizioni le prolusioni sono state tenute dai musicologi Rino Alessi, Valentino Sani, Alessio Screm e dal compositore Federico Gon.

Our partners: